Dollaro vicino al minimo di un mese poiché la forte vendita del debito pesa sui rendimenti degli Stati Uniti

 Il dollaro si è mantenuto vicino al minimo di un mese mercoledì, poiché la forte domanda all’asta di obbligazioni statunitensi ha alimentato un calo diffuso dei rendimenti del Tesoro, riducendo il vantaggio del tasso di interesse che il biglietto verde deteneva rispetto alle altre principali valute.

Nei primi scambi di Londra, il dollaro è sceso dello 0,1% rispetto a un paniere dei suoi rivali a 91,75, il livello più basso da marzo. 19.

Dopo aver toccato un massimo di 4-1 / 2 mesi di 93,43 alla fine di marzo, il biglietto verde da allora è sceso di quasi il 2% a causa dell’allentamento dei rendimenti del Tesoro.

Sebbene i differenziali di tasso tra i rendimenti a 10 anni del benchmark statunitense e tedesco si siano leggermente ridotti a 193 bps da oltre 200 bps all’inizio del mese, rimangono notevolmente superiori ai 150 bps visti all’inizio dell’anno.

Il calo del dollaro è stato ulteriormente alimentato da un aumento delle pressioni inflazionistiche che hanno mostrato che i prezzi al consumo negli Stati Uniti sono aumentati di più in più di 8-1 / 2 anni a marzo al 2,6%.

L’aumento dell’inflazione non si è tradotto in aspettative di un’accelerazione dell’inasprimento delle politiche. I contratti futures di dicembre 2022 segnalano un aumento più lento dei tassi di interesse impliciti, riflettendo la determinazione della Fed di mantenere la politica in sospeso.

“Il continuo impegno della Fed di allentare la politica monetaria rimane un presupposto chiave dietro la nostra visione che è ancora troppo prematuro aspettarsi un rally sostenuto del dollaro USA nella congiuntura attuale”, hanno detto gli strateghi del MUFG.

Il dollaro è stato particolarmente vulnerabile nei confronti dello yen e dell’euro, con la moneta unica che minacciava di superare il livello psicologicamente importante di $ 1,20 per la prima volta dall’inizio di marzo.

Altrove, il dollaro neozelandese è salito dello 0,4% a 0,7086 dollari dopo che la banca centrale del paese ha mantenuto stabili il tasso di interesse ufficiale e il programma di acquisto di attività, come previsto.

Il dollaro di Singapore è salito dello 0,25% a S $ 1,33776 dopo che l’Autorità monetaria di Singapore (MAS) ha lasciato invariate le sue impostazioni di politica del cambio.

Nelle criptovalute, bitcoin ha raggiunto il record di $ 64.895 prima della quotazione della piattaforma di criptovaluta Coinbase sul Nasdaq nel corso della giornata.

Fonte: Reuters

Leave a Reply