Dollaro FOREX bloccato vicino al minimo di un mese, Bitcoin si stabilizza vicino a $ 57k dopo il calo del fine settimana

Il dollaro si libra sopra il minimo di un mese

* L’analista afferma che il carry trade può prosperare in ambienti a basso volume

* Bitcoin viene scambiato vicino a $ 57.000 dopo il crollo del fine settimana

Il dollaro è stato scambiato lunedì appena sopra il minimo di un mese contro i principali concorrenti, con i rendimenti del Tesoro vicini al minimo in cinque settimane, dopo che la Federal Reserve statunitense ha ribadito essere temporaneo.

Il dollaro è stato inoltre frenato dal miglioramento della propensione al rischio in mezzo a un rally delle azioni globali a livelli record.

Il bitcoin si è stabilizzato dopo le perdite di domenica, quando è precipitato fino al 14% a $ 51.541, che un rapporto ha attribuito alla notizia di un’interruzione di corrente in Cina.

L’indice del dollaro, che lo replica rispetto ad altre sei valute, era a 91,552, non lontano dal minimo della scorsa settimana di 91,484, un livello che non si vedeva dal 18 marzo.

Il dollaro ha acquistato 108,40 yen, il valore più basso rispetto alla valuta giapponese dal 24 marzo.

“Dopo il calo dalla fine di marzo, l’indice del dollaro si è stabilizzato dalla metà della scorsa settimana”, ha affermato Jussi Hiljanen, capo stratega, tassi USD ed EUR a SEB.

“È probabile che il dollaro rimanga controciclico fino a quando i tassi del dollaro nel settore 2-5 anni non saliranno di un altro passo. Poiché prevediamo che i tassi del dollaro si muoveranno più o meno lateralmente durante il secondo trimestre, la coppia EUR / USD ha margini di guadagno nei prossimi mesi, soprattutto se la vaccinazione accelera nell’area dell’euro e la stagione degli utili spinge il mercato azionario ancora più in alto “.

L’euro è passato di mano a $ 1,1985, stabile nel corso della giornata e vicino al suo massimo rispetto al dollaro dal 4 marzo. Giovedì la Banca centrale europea si riunisce con divisioni interne sul ritmo di acquisto di obbligazioni, esteso i blocchi COVID-19 e potenziali ritardi nell’UE fondo di recupero fanno da sfondo.

Il rendimento del Tesoro a 10 anni è sceso a un minimo dell’1,5280% la scorsa settimana dall’1,7760% alla fine del mese scorso, il più alto da più di un anno.

Venerdì l’indice S&P 500 ha chiuso ai massimi storici, prolungando un rally delle azioni globali.

Il governatore della Fed Christopher Waller ha dichiarato venerdì alla CNBC che l’economia statunitense “è pronta a strappare” mentre le vaccinazioni continuano e l’attività riprende, ma è probabile che un aumento dell’inflazione sia transitorio, facendo eco ai commenti di altri funzionari della Fed, tra cui il presidente Jerome Powell, nell’ultima settimana.

“Con la liquidità ancora abbondante, sentiremo parlare di più sul carry trade su FX, che prospera in un ambiente a bassa volatilità”, ha affermato Chris Turner, responsabile globale dei mercati e responsabile regionale della ricerca per Regno Unito e CEE presso ING.

“Questo è particolarmente vero se la Fed riesce a rendere la riunione del 28 aprile un non-evento. Con il tasso di interesse USD notturno SOFR ora allo 0,01%, il dollaro chiaramente non ottiene punteggi elevati sul fronte del carry. E in effetti un po ‘più di fiducia nelle storie di ripresa europea e globale potrebbe benissimo vedere i flussi iniziare a riprendere verso i mercati emergenti, essendo stati deragliati dalla svendita del Tesoro a febbraio e marzo “.

L’indice valutario dei mercati emergenti di MSCI è stato scambiato in rialzo dello 0,1% nel corso della giornata ed è aumentato dello 0,8% dall’inizio della scorsa settimana.

Bitcoin si è stabilizzato intorno a $ 57.471 dopo un crollo del fine settimana.

Il sito web di dati CoinMarketCap ha citato un blackout nella regione cinese dello Xinjiang, che secondo quanto riferito alimenta molte attività di mining di bitcoin, per il selloff.

Gli analisti della National Australia Bank hanno citato “speculazioni in diversi rapporti online” secondo cui il Tesoro degli Stati Uniti potrebbe reprimere il riciclaggio di denaro nelle valute digitali per il brusco movimento al ribasso.

La disfatta dei bitcoin ha anche seguito la decisione di venerdì della banca centrale turca di vietare l’uso di criptovalute per gli acquisti.

Nonostante la recente debolezza, la criptovaluta più popolare al mondo rimane in crescita del 97% nel 2021, dopo essere più che quadruplicata lo scorso anno.

“Sospettiamo che la correzione del fine settimana del 15% in Bitcoin non avrà ramificazioni di mercato più ampie”, ha detto Turner di ING.

Fonte: Reuters

Leave a Reply